Mercoledi, 22 Agosto 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

La crescita globale - secondo l'anliasi di Unigestion - mostra segni di rallentamento e il mercato ha ampiamente adeguato le aspettative di inflazione alla luce dell’evoluzione dello scenario macro-economico. È importante sottolineare che i driver dell'incertezza si sono spostati dal campo della politica monetaria verso quello del commercio globale.

Published in ECO PRIMO PIANO

Sei anni fa a Londra, il Presidente della BCE, Mario Draghi, ha assunto il famoso impegno che la BCE avrebbe fatto "tutto il necessario" per mantenere l'unità dell'Eurozona. Questo discorso ha rappresentato una svolta importante per la crisi.

Published in OPINIONI

A seguito del meeting odierno del Monetary Policy Committee (MPC) della Banca Centrale Europea (BCE), Timothy Graf, responsabile macro strategy per l’area EMEA di State Street Global Markets; e Antoine Lesné, responsabile Strategia e Ricerca EMEA di SPDR ETFs, hanno così commentato.

Published in ECO PRIMO PIANO

La fiducia che i consulenti finanziari in Italia ripongono nella gestione attiva degli investimenti obbligazionari supera di gran lunga quella negli investimenti passivi. È quanto emerge dal recente sondaggio globale di MFS Investment Management sul sentiment nel comparto del reddito fisso.

Published in INVESTIMENTI
Giovedì, 26 Luglio 2018 12:46

Fed e Bce in azione, ed è solo l’inizio

Nel corso delle ultime settimane, i rendimenti dei Treasury decennali sono rimasti sostanzialmente invariati, mentre la parte breve della curva statunitense ha continuato a registrare un selloff, incoraggiato dall’atteggiamento restrittivo della Fed.

Published in ECO HIGHLIGHT

Superato il picco del ciclo del credito, si prospetta incertezza. I modelli di crescita globale sono divergenti e lo stesso vale per i mercati: alcuni segmenti subiscono forti scossoni, mentre altri continuano a crescere. I fondamentali si mantengono solidi e, sul fronte delle valutazioni, alcune aree del mercato tornano ad essere interessanti.

Published in ECO PRIMO PIANO

Come durante il taper tantrum del 2013, una causa del sell-off registrato nel debito dei mercati emergenti può essere individuata in un diverso indirizzo delle politiche degli Stati Uniti che ha alterato l’attrattività relativa degli asset del debito emergente. Nel 2013 si trattava del tapering del quantitative easing.

Published in MERC HIGHLIGHT

Gli ultimi sondaggi indicano un modesto rallentamento della crescita in futuro, mentre le pressioni sui prezzi si sono in qualche modo allentate. Guardando all’economia, i sondaggi PMI di luglio sia per il comparto manifatturiero sia per quello dei servizi mostrano un’attuale crescita del PIL dello 0,5%, dopo lo 0,6% del secondo trimestre (e un più debole 0,4% all’inizio dell’anno).

Published in ECO HIGHLIGHT

È difficile ignorare un semplice fatto: i titoli USA hanno sovraperformato l’azionario degli altri Paesi sviluppati di un ampio margine negli ultimi 102 mesi, su base triennale. Questo periodo di sottoperformance relativa offre agli investitori value buone opportunità di investimento in un contesto in cui l’azionario USA e diverse asset class risultano costose secondo tutti i criteri.

Published in MERC PRIMO PIANO

Via via che le banche centrali negli Stati Uniti e in Eurozona iniziano a porre fine alle misure monetarie non convenzionali, cresce il rischio che un qualche errore in termini di politiche possa scatenare un sell-off.  A giugno la Fed ha alzato i tassi per la seconda volta quest’anno, indicando l’intenzione di attuare altri due rialzi dello 0,25% nel corso del 2018.

Published in MERC PRIMO PIANO
Pagina 1 di 48

Informazione pubblicitaria

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni

INFORMAZIONE
PUBBLICITARIA