Venerdi, 20 Luglio 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Nel primo trimestre del 2018 la volatilità è tornata a farsi sentire. Il timore principale che molti investitori nutrono è legato alla prospettiva di una guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina. Una simile eventualità comprometterebbe gli importanti rapporti commerciali sino-statunitensi, e sussiste il rischio che altri paesi, come la Corea del Sud, possano restare vittime del fuoco incrociato.

Published in OPINIONI

La vittoria di Lopez Obrador in Messico era attesa dal mercato e rappresenta un punto di svolta nella vita politica del Messico, considerato che la sinistra non è stata al potere per decenni. La sua intenzione è quella di combattere il crimine, la corruzione, la povertà e aumentare la sicurezza nel Paese. Il suo predecessore infatti non è stato in grado di migliorare questi elementi.

Published in ECONOMIA

Il nostro scenario di base non prevede una vera guerra commerciale, che sarebbe dolorosa per tutti i mercati azionari. Un’escalation delle tensioni potrebbe incidere negativamente sulla catena del valore. Le aziende americane potrebbero ritrovare una certa competitività, ma ciò avrebbe un impatto negativo sui costi degli input e sui margini.

Published in ECO PRIMO PIANO

Gli eventi dell’ultimo mese hanno confermato la complessità dell’attuale quadro macroeconomico e finanziario. La “vulnerabilità”, che aveva caratterizzato i mercati finanziari nei primi mesi dell’anno, si sta trasformando in “fragilità”, due condizioni differenti.

Published in Mercati

Il rafforzamento del Dollaro, le tensioni commerciali globali e gli eventi idiosincratici creano un contesto sfavorevole ai Paesi Emergenti. Ciò nonostante alcuni mercati, in particolare quello messicano, sembrano essere stati eccessivamente colpiti.

Published in INVESTIMENTI

I mercati emergenti tendono ad essere visti come omogenei - ciò che è male per un mercato deve avere implicazioni terribili per un altro - ma questa interpretazione non può più essere considerata vera, se mai lo è stata. Le differenze storiche, geografiche e culturali sono sempre esistite e il percorso dell'evoluzione economica si è dimostrato altrettanto diversificato.

Published in ECO PRIMO PIANO

Sul fronte della politica monetaria per il 13 e il 14 giugno sono in programma le riunioni della Fed e della BCE. Il trend, in entrambi i casi, è segnato dalla normalizzazione. L’attenzione, infatti, non si concentrerà tanto sulla nuova risalita dei tassi ufficiali da parte della banca centrale americana, data ormai per scontata,

Published in ECO HIGHLIGHT

Nelle ultime settimane l’attualità finanziaria guarda con attenzione al caso “Italia”, che ha sorpreso gli operatori con uno scenario completamente differente da quello di qualche mese fa, quando gli ottimi risultati in termini di performance e sovra performance non lasciavano presagire nulla.

Published in ECO PRIMO PIANO

I dazi USA sulle importazioni di acciaio e alluminio dal Canada, dal Messico e dall’Unione Europea sono entrati in vigore. Proprio come era successo quando la loro introduzione era stata annunciata per la prima volta, i prezzi dei metalli sono saliti.

Published in ECO HIGHLIGHT

Mentre sta per iniziare il secondo semestre del 2018, siamo generalmente ottimisti circa le prospettive per le economie latinoamericane. I dati economici più recenti appaiono favorevoli. Si prevede che il prodotto interno lordo (PIL) dell’America Latina per il 2018 aumenterà del 2,0%, rispetto all’1,3% del 2017.

Published in ECO PRIMO PIANO
Pagina 1 di 3

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni