Martedi, 21 Agosto 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Il primo semestre del 2018 è stato difficile per i mercati emergenti globali, che hanno perso il 6,7% (nella rilevazione in dollari). Dopo il solido rialzo del 37,3% (in dollari) registrato dall’indice MSCI Emerging Markets nel 2017, la tendenza si sta chiaramente invertendo. Nel corso dell’anno sono state molte le tematiche caratterizzate da una crescente dinamica:

Published in MERC PRIMO PIANO

Superato il picco del ciclo del credito, si prospetta incertezza. I modelli di crescita globale sono divergenti e lo stesso vale per i mercati: alcuni segmenti subiscono forti scossoni, mentre altri continuano a crescere. I fondamentali si mantengono solidi e, sul fronte delle valutazioni, alcune aree del mercato tornano ad essere interessanti.

Published in ECO PRIMO PIANO

Considerate le prospettive per il debito emergente e per il segmento high yield, attualmente abbiamo una modesta preferenza per il primo. Non si tratta di una posizione ad alta convinzione come quelle avute talvolta in passato, ma il debito dei mercati emergenti sembra beneficiare di un supporto migliore in termini di valutazioni.

Published in ECO HIGHLIGHT

Di seguito pubblichiamo il sunto del “Weekly Market Review” di Amundi. L’8 giugno, con un certo anticipo sulle previsioni, il FMI ha annunciato il tanto atteso pacchetto di aiuti richiesto dall’Argentina per far fronte alle sue esigenze di liquidità sul breve-medio termine. Come indicato nell’annuncio, le condizioni sono le seguenti:

Published in MERC HIGHLIGHT

Ultimamente i mercati emergenti sono balzati agli onori della cronaca. Dopo una crescita vigorosa per un certo periodo di tempo, improvvisamente i mercati hanno iniziato a concentrarsi sui rischi. Elke Speidel-Walz, Chief Economist Emerging Markets di DWS, non è preoccupata in generale per l’asset class.

Published in ECONOMIA

Mentre sta per iniziare il secondo semestre del 2018, siamo generalmente ottimisti circa le prospettive per le economie latinoamericane. I dati economici più recenti appaiono favorevoli. Si prevede che il prodotto interno lordo (PIL) dell’America Latina per il 2018 aumenterà del 2,0%, rispetto all’1,3% del 2017.

Published in ECO PRIMO PIANO

L'inflazione favorevole, che negli ultimi quattro anni ha oscillato in un range ristretto del 3%-4%, è stata il fattore principale che ha contribuito a stimolare la propensione al rischio degli investitori per gli emergenti. Consistenti afflussi di capitali hanno rafforzato le valute dei mercati emergenti e consentito alle banche centrali di raggiungere i target di inflazione riducendo al contempo i tassi di interesse.

Published in ECO HIGHLIGHT

Il debito in valute locali dei mercati emergenti ha registrato una flessione di quasi il 5% dalla metà di aprile e di quasi l’1% da inizio anno. Ciò ha spinto molti investitori irrequieti a interrogarsi in merito alle prospettive di questa asset class. Ad ogni modo, la recente debolezza delle valute dei mercati emergenti è pressoché interamente ascrivibile alla solidità del dollaro USA.

Published in ECO HIGHLIGHT

I risultati delle molte elezioni di quest’anno in America Latina plasmeranno la politica del prossimo decennio. Gli appuntamenti sono numerosi: il calendario prevede sei elezioni presidenziali, un referendum e molte elezioni legislative. Il Cile e l’Honduras hanno avuto le loro elezioni nel 2017.

Published in ECO HIGHLIGHT

È un periodo difficile per i mercati emergenti, con il dollaro statunitense in crescita che mette sotto pressione gli asset dei mercati emergenti e la situazione geopolitica che continua a creare incertezza. Il recente sell-off in Argentina è stato un campanello d'allarme scattato di fronte al rafforzamento del biglietto verde e dall'aumento della vulnerabilità in alcuni paesi.

Published in OPINIONI
Pagina 1 di 3

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni