Martedi, 21 Agosto 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Il reale impatto del dollaro sugli Emergenti

Scritto da Mercoledì, 27 Giugno 2018 09:57

Il contesto si è fatto più difficile per i mercati emergenti nelle ultime settimane. Le azioni e le valute hanno subito forti correzioni e l'apprezzamento del dollaro è stato in parte responsabile dell’aumento della volatilità. Gli investitori continuano ad aggiustare automaticamente la loro avversione al rischio in base alle oscillazioni del dollaro.

Il settore tecnologico traina le convertibili

Scritto da Martedì, 26 Giugno 2018 10:31

Si è registrato un certo indebolimento dell'economia mondiale, con una crescita trimestrale più contenuta negli Stati Uniti, in Giappone e nell’Eurozona. Le previsioni di crescita statunitense per il primo trimestre si sono leggermente abbassate, attestandosi su un 2,2% annualizzato rispetto al precedente 2,3%.

Brexit, un bilancio dopo due anni dal voto

Scritto da Venerdì, 22 Giugno 2018 13:56

Due anni dopo il voto sulla Brexit e a meno di un anno dall’uscita del Regno Unito dall’UE, è importante riflettere su come questo processo stia influenzando l’economia inglese e i mercati. L’incertezza sulla Brexit ha represso gli investimenti e ha contribuito a portare a una crescita davvero contenuta della produttività.

Emergenza plastica. L'allarme

Scritto da Giovedì, 21 Giugno 2018 10:30

La plastica è una risorsa utile e preziosa ma l’inquinamento collegato al suo uso è distruttivo e, in definitiva, non necessario. La diffusione incontrollata di rifiuti in plastica ha un impatto negativo considerevole sull’ambiente e sugli ecosistemi ed è dannosa per la salute umana.

Per la prima volta in otto anni, la Green Bonds Europe Conference ha ospitato quest’anno un segmento interamente dedicato all’inclusione dei fattori ESG nell’universo del reddito fisso: l’interesse mostrato dai partecipanti, tra cui emittenti, investitori, banche,

Cosa possono aspettarsi gli investitori da questa insolita alleanza tra M5S e Lega? L’ascesa della nuova coalizione di governo sembra essere una delle ragioni della sottoperformance del segmento azionario italiano rispetto agli altri titoli europei e a quelli statunitensi negli ultimi cinque anni[1].

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni