Martedi, 21 Agosto 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Subscribe to this RSS feed

Obbligazioni

 NEWS

Mercati obbligazionari: istruzioni per l’uso

Scritto da Martedì, 27 Febbraio 2018 10:46

L’economia globale sta crescendo in modo sincronizzato, l’inflazione ha ricominciato a salire, ma non troppo, mentre le Banche Centrali iniziano a ridurre gli stimoli, seppur in maniera prudente. Una combinazione ideale, ma non permanente, soggetta alle forze che già insistono sui mercati finanziari, come il ritorno della volatilità.

Secondo le rilevazioni più recenti, il Movimento Cinque Stelle (M5S) si trova nella posizione migliore per emergere alle elezioni politiche italiane del 4 marzo come il principale partito in parlamento. Tuttavia, nell'ambito del nuovo sistema elettorale l'attuale livello non è sufficiente per formare un governo a pieno titolo e non vi sono alleanze con altri partiti che consentano ai 5 Stelle di guidare un governo di coalizione. 

La Banca Mondiale (Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo, “BIRS”, rating Aaa/AAA) ha annunciato oggi l’emissione di due nuove Obbligazioni per lo Sviluppo Sostenibile della durata di cinque anni, denominate rispettivamente in Peso Filippini (PHP) e Leu Rumeni (RON).

In futuro, gli investitori internazionali dovrebbero assegnare un peso maggiore alle obbligazioni cinesi nei loro portafogli giacché il paese sembra stia per essere ammesso, a breve o medio termine, in indici obbligazionari importanti, sia globali sia dei mercati emergenti.

Settimana scorsa, sul mercato primrio, dopo i picchi di volatilità registrati sui mercati internazionali, si è assistito ad una stabilizzazione degli spread. Ad approfittare dell’ultima finestra disponibile pre elezioni italiane è stata Beni Stabili che ha emesso un bond senior unsecured da € 300 mln a 10 anni prezzato a MS+133bps e cedola pari a 2,375%.

Le nuove Obbligazioni Goldman Sachs Callable Tasso Fisso in Dollari Statunitensi, con durata 10 anni salvo rimborso anticipato a discrezione dell’Emittente, offrono agli investitori flussi cedolari annuali fissi pari a 3,75% lordo (2,775% netto1) ed il rimborso integrale del valore nominale a scadenza nella valuta di denominazione (Dollaro Statunitense).

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni