Domenica, 23 Settembre 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

In termini di valutazioni correnti gli indicatori fondamentali non stanno di certo suggerendo di vendere in questo momento. Il multiplo prezzo-utili pari a 11,6 sembra poco impegnativo, mentre il rapporto prezzo-valore contabile, pari a 1,5 e il rapporto prezzo/fatturato di 1,2 contribuiscono ad indicare che le valutazioni degli Emergenti sono relativamente attraenti sulla scia del recente sell-off.

Published in MERC HIGHLIGHT

Il sentiment del rischio verso i mercati emergenti è diventato fortemente negativo negli ultimi mesi. La prima vittima è stata l’Argentina (tecnicamente un mercato di frontiera), che a maggio ha visto un forte deprezzamento della propria valuta. Le ha fatto seguito la Turchia, che ha subito un destino simile all’inizio di agosto.

Published in ECO HIGHLIGHT

Gli investitori che hanno esperienza dei mercati emergenti sono avvezzi alla volatilità e agli effetti di cambiamenti repentini e talvolta estremi del clima di fiducia. Da sempre, i rendimenti dei mercati emergenti salgono nei periodi di tensioni di mercato – a differenza dei rendimenti dei paesi safe haven, che tendono a calare durante le fasi di vendita – e le loro valute si indeboliscono.

Published in MERC PRIMO PIANO

L’Argentina si trova in questo momento ad affrontare numerose sfide. Ma, a nostro avviso, i rendimenti estremamente elevati, la risposta ortodossa di politica monetaria e il coinvolgimento del FMI nella crisi del Paese fanno presagire un contesto positivo nel medio periodo.

Published in ECO HIGHLIGHT

Cominciamo dal punto più importante: la forte convinzione che il nostro team ha, all’interno della propria visione del quadro macro, che l’inflazione sia destinata a rientrare progressivamente verso l’obiettivo di politica monetaria del 4% (+/-2%), se non addirittura a scendere anche al di sotto di questa soglia. È un’affermazione che va, tuttavia, qualificata.

Published in ECO HIGHLIGHT

Nonostante le previsioni siano per un dato dei Non Farm Payrolls che dovrebbe uscire rafforzato con un aumento di 220.00 posti di lavoro ad agosto (di cui 163.000 solo nel settore privato, dati ADP) grazie anche all’effetto stagionale e che riporta il tasso di disoccupazione per lo meno al 3,8%, non illudiamoci di avere chissà quale spinta all’acquisto sul dollaro,

Published in ECO PRIMO PIANO
Giovedì, 06 Settembre 2018 11:47

In settembre portafoglio difensivo. L'analisi

“Durante l’estate, i principali indici azionari statunitensi e europei sono aumentati di alcuni punti percentuali, i tassi di interesse a lungo termine sono rimasti sostanzialmente invariati e il tasso di cambio euro-dollaro è rimasto stabile. In questo contesto, riteniamo appropriato detenere portafogli difensivi”.

Published in MERC PRIMO PIANO

Storicamente, sono tre i segnali di vendita nel ciclo dei mercati emergenti che devono materializzarsi prima che gli investitori possano iniziare a comprare nuovamente l’asset class. Ebbene, sembra che due di questi siano già stati raggiunti.

Published in MERC PRIMO PIANO

Nonostante l’espansione globale sincronizzata sia finita, la crescita globale resta solida, soprattutto grazie a un’economia statunitense ancora vivace. L’economia americana è, infatti, destinata a crescere al ritmo più rapido dal 2005.

Published in ECO HIGHLIGHT

Il complesso dei metalli preziosi ha subito delle pressioni nel 2018 a causa del rafforzamento del dollaro USA in un contesto di rialzo dei tassi d’interesse. Il platino e il palladio si sono collocati alla testa dei ribassi con una performance pari a -16% e -18,3% dall’inizio dell’anno (YtD).

Published in MERC HIGHLIGHT
Pagina 1 di 20

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni