Domenica, 22 Luglio 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

“Gli sviluppi politici e geopolitici sono ormai diventati parte integrante dell'asset allocation. In quest’ottica, l'Italia e il commercio globale rappresentano oggi i due rischi principali per i mercati”. È l’analisi di Yves Longhcamp, Head of Research di ETHENEA Independent Investors.

Published in MERC PRIMO PIANO

L’economia Usa non deve temere troppo l’aumento dei dazi. Alluminio, automobili, pannelli solari. E’ complicato tenere il passo del vortice di notizie che giorno dopo giorno emergono dalle sedi competenti e tra gli investitori sale la preoccupazione su quali potrebbero essere le conseguenze per l’economia degli Stati Uniti.

Published in ECONOMIA

Il 6 luglio, il presidente americano Donald Trump ha imposto tariffe del 25% sulle importazioni cinesi (dai macchinari ai componenti elettronici) per 34 miliardi di dollari. La Cina ha reagito con importi analoghi, andando a colpire i prodotti agricoli statunitensi (semi di soia).

Published in ECO PRIMO PIANO

Di seguito pubblichiamo l'Investment Talks di Amundi dedicato all’inasprimento del protezionismo Usa, alle ricadute sui mercati e alle possibili contromisure. Il commento è a cura di: Didier Borowski, Head of Macroeconomic Research, Eric
 Mijot,
Head of Equity Strategy, Patric Lemmonier,
 Head of Core EM Equity e Francesco Sandrini,
Head of Multi-Asset Balanced, Income & Real Return.

Published in MERC PRIMO PIANO

L’impatto delle tariffe del 25% imposte dagli Stati Uniti su $ 50 miliardi di importazioni dalla Cina (introdotte dal 6 luglio) potrebbe essere quello di ridurre la crescita del PIL cinese dello 0,1%, sarebbe quindi piuttosto irrilevante. La recente retorica su ulteriori $ 200 miliardi,

Published in OPINIONI

Gli Stati Uniti sembrano intenzionati a condurre una guerra commerciale con il resto del mondo. Alcuni Paesi stanno adottando misure di rappresaglia, ma non prevediamo che molte economie finiranno per trascinarsi lungo la strada del protezionismo. Il commercio mondiale ne uscirà danneggiato, ma l'effetto domino sulla crescita economica globale dovrebbe restare contenuto.

Published in MERC PRIMO PIANO

Il team di Trump sembra considerare le guerre commerciali come una politica centrale piuttosto che come una strategia di contrattazione. Con la possibile implementazione di ulteriori dazi sulle esportazioni europee e cinesi, è inevitabile guardare alle potenziali conseguenze, come l’accelerazione dell’inflazione e il rallentamento della crescita economica.

Published in ECO PRIMO PIANO

Il botta e risposta tra Stati Uniti e Cina sul fronte commerciale è a un punto critico. È dunque lecito chiedersi in che modo la spirale protezionistica potrebbe impattare negativamente sui mercati emergenti. Ciò che è ormai chiaro è che le guerre commerciali non sono facili.

Published in ECONOMIA

Aviva Investors, l'asset management globale di Aviva plc ("Aviva"), ha rivisto la sua esposizione sull’azionario dei mercati emergenti, passando da overweight a neutral, alla luce degli sviluppi economici e politici negli Stati Uniti che hanno influenzato l’outlook sui mercati finanziari globali e le prospettive economiche.

Published in ECONOMIA

A dispetto delle tensioni in corso tra USA e Cina, DWS non si aspetta un inasprimento dei conflitti commerciali e quindi prevede che l’economia globale continuerà a crescere nei prossimi dodici mesi. “Finora i mercati hanno scontato solo le tensioni e non una vera e propria guerra commerciale".

Published in OBB HIGHLIGHT
Pagina 1 di 3

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni