Giovedi, 21 Giugno 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Gli interessi della Russia e dell'Arabia Saudita - i due maggiori produttori tra i firmatari dell’accordo di Vienna - sono ora allineati nella direzione di un graduale aumento della produzione. I due paesi sono destinati a raccomandare un aumento dell’offerta di circa 750.000 bpd alla riunione OPEC.

Published in ECO HIGHLIGHT

Dopo aver superato gli 80 USD/barile il 22 maggio 2018, il prezzo del Brent è tornato a scendere. Il raggiungimento di quella soglia psicologica ha suscitato un interrogativo sul mercato: l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) ha forse esagerato con i tagli alla produzione?

Published in ECONOMIA

A maggio i mercati azionari mondiali hanno mostrato una buona tenuta in considerazione del conflitto commerciale USA-Cina in corso, della crisi politica in Italia, delle tensioni geopolitiche in Medio Oriente e dei dati economici contrastanti.

Published in MERC HIGHLIGHT

L'oro ha scambiato oscillando fra due forze opposte: da un lato, la possibilità di aumentare i tassi di interesse globale ribassista per i prezzi dell'oro, e, dall'altro, le preoccupazioni per le sanzioni commerciali degli Stati Uniti contro la Cina, i paesi NAFTA e l'UE, nonché per l'esito del vertice USA-Corea del Nord sulla denuclearizzazione.

Published in MERC PRIMO PIANO
Lunedì, 11 Giugno 2018 12:52

Il petrolio e il dollaro guidano i mercati

All’interno di un asset allocation bilanciata, le materie prime svolgono un importante ruolo di diversificatore, grazie ai loro rapporti di correlazione con le principali asset class. Prevediamo che questo ruolo sarà ancora più utile nei prossimi mesi nei quali crediamo sia possibile un graduale aumento della volatilità.

Published in Mercati

Il mercato forex continua a essere guidato dagli sviluppi della politica italiana e spagnola, anche se occorre registrare che il sentimento di avversione al rischio è in n certo senso diminuito con gli investitori che prendendo fiato fanno il punto della situazione sulla base delle nuove valutazioni raggiunte.

Published in INVESTIMENTI

Abbiamo un target sull'S&P500 a 2.900 punti e pensiamo che gli investitori possano ancora ottenere un guadagno del 9-10% scegliendo il mercato statunitense. Gli utili hanno raggiunto un picco in termini di tassi di crescita, che non saranno più elevati come quelli dell’anno trascorso (quando avevano beneficiato della riforma fiscale).

Published in MERC PRIMO PIANO

I prezzi del WTI sono saliti di circa il 20% da inizio anno a fine maggio, raggiungendo livelli toccati nel 2014. Questi poi, sulla scia dei commenti provenienti da Russia e Arabia Saudita secondo cui l’OPEC discuterà la possibilità di aumentare la produzione nel corso del prossimo meeting previsto a giugno a Vienna, sono calati dell’8%, passando da 72,7 a 66,4 dollari.

Published in OPINIONI

Il settore energetico ha registrato un rally nel mese di aprile, favorito dall’aumento dei prezzi del petrolio sopra i $70 al barile per la prima volta dal 2014. Questa è stata una buona notizia per noi, che dall'inizio dell'anno abbiamo assunto una posizione più favorevole verso il settore.

Published in MERC PRIMO PIANO
Giovedì, 24 Maggio 2018 11:24

La “Old Economy” colpisce ancora

I prezzi del petrolio rischiano attualmente di subire dei picchi. Poiché il rischio geopolitico continua a crescere in Medio Oriente e le dinamiche dell'offerta restano relativamente limitate, riteniamo che nelle prossime settimane il prezzo del petrolio potrebbe aumentare significativamente, quando la "Old Economy" tornerà a colpire.

Published in ECONOMIA
Pagina 1 di 13

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni