Sabato, 21 Luglio 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

SdR18, i Pir aprono la plenaria del Salone

Scritto da  Martedì, 10 Aprile 2018 16:44
Rate this item
(0 votes)

“L’industria del risparmio gestito deve guardare alle forze capaci di dare nuovo impulso alla nostra crescita, tra queste la creazione di un mercato unico europeo per il terzo pilastro previdenziale, che nel 2017 ha compiuto un passo decisivo”.

È questa l’esortazione del Presidente di Assogestioni, Tommaso Corcos (in foto), in occasione dell’apertura dei lavori della nona edizione del Salone del Risparmio in corso al MiCo di Milano fino al 12 aprile. Nel discorso di apertura Corcos traccia lo stato di salute dell’industria del risparmio gestito che ha salutato il 2018 con “straordinaria vivacità”. A partire dai Piani individuali di risparmio (Pir), che hanno tagliato il traguardo del primo anno di vita con un risultato importante, diventando strumento fondamentale per supportare e canalizzare il risparmio verso l’economia reale e le Pmi.
“Gli effetti positivi dal loro lancio sono già evidenti come l’incremento della liquidità, il numero degli investitori attivi e le performance positive delle MidCap - ha osservato Corcos - Durante il loro primo anno di vita i Pir hanno raccolto circa 11 miliardi di euro di risparmio delle famiglie italiane da parte di oltre 60 fondi compliant alla normativa, contribuendo per circa l’11% alla raccolta netta dell’intera industria. Dopo il successo dei Pir l’industria del gestito deve guardare alle forze capaci di dare nuovo impulso alla nostra crescita, tra queste la creazione di un mercato unico europeo per il terzo pilastro previdenziale, che nel 2017 ha compiuto un passo decisivo”.
In questo contesto il ruolo del risparmio gestito diventa fondamentale anche alla luce delle novità introdotte da MIfid2: “La normativa a inizio anno ha trasferito in capo alle Sgr una maggiore responsabilità nel disegno dell’offerta di prodotti e servizi di investimento. L’appuntamento è stato pienamente rispettato: dobbiamo vedere come la sua applicazione farà evolvere nel concreto il modello di servizio: complessivamente credo che siano state create le premesse per migliorarlo lungo tutta la catena del valore”. Secondo Corcos l’industria sta procedendo lungo un sentiero positivo e i punti cardinali che indicano la rotta che l’Associazione seguirà per affrontare i prossimi cambiamenti sono: responsabilità, consapevolezza e coraggio. “Responsabilità per gli oltre 2.000 miliardi di che l’industria gestisce, una cifra pari alla metà delle attività finanziarie delle famiglie italiane. Consapevolezza, nell’aiutare risparmiatori e famiglie a migliorare la cultura finanziaria e vivere il risparmio con fiducia ma anche con maggiore consapevolezza. Coraggio nell’intercettare e influenzare i nuovi trend”.

Read 268 times Last modified on Martedì, 10 Aprile 2018 16:54

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni