Martedi, 21 Agosto 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Scopri la view di mercato delle Investment Managers

Scritto da  Giovedì, 08 Marzo 2018 10:25
Rate this item
(0 votes)

In occasione della Giornata internazionale della donna le più importanti Investment Managers donne di Columbia Threadneedle Investments esprimono le loro view di mercato, celebrano le donne che le hanno ispirate e offrono consigli a quante desiderano lavorare nel settore del risparmio gestito.

Nadia Grant Responsabile azioni USA
Le azioni statunitensi beneficiano attualmente di un contesto robusto. La crescita del PIL è destinata ad accelerare nel 2018, grazie agli sgravi fiscali varati in un'economia prossima alla piena occupazione, a un aumento degli investimenti e alla spesa pubblica. Dal punto di vista del mercato, gli utili dovrebbero registrare un'espansione nell'ordine ndell'11-19%, sostenuti a livello interno dal solido quadro economico ulteriormente rafforzato dalla riforma fiscale, e a livello internazionale dalla crescita globale sincronizzata. Infine, le valutazioni sono ragionevoli, con il P/E prospettico dell'S&P 500 a 1 deviazione standard dalla sua media storica.
Nella ricorrenza della Giornata internazionale della donna 2018, quali donne ti hanno ispirato?
Ho tratto e continuo a trarre grande ispirazione da molte donne. Essendo cresciuta a Parigi, Simone Veil ha avuto un grande ascendente su di me per il suo coraggio, la sua determinazione e la sua compassione nel difendere e promuovere i diritti delle donne nella Francia degli anni '70. Un'altra donna straordinaria è Marie Curie: la prima a vincere un premio Nobel, la prima a ottenere una cattedra all'Università di Parigi e la prima ad essere sepolta nel Pantheon di Parigi. Maria Curie è stata la personificazione dell'intelligenza e della fiducia nella conoscenza.
La sua storia dimostra alle donne di tutto il mondo che non siamo seconde a nessuno e che possiamo fare la differenza in qualsiasi campo di nostra scelta. Infine, all'inizio della mia carriera di gestore, ho avuto diversi modelli di riferimento che mi hanno ispirato, tra cui Mary Erdoes, CEO di JP Morgan Asset Management, il che dimostra che una donna di talento con figli piccoli può assumere con successo il comando di un'organizzazione grande e complessa.
Quali aspetti del tuo lavoro di gestore ti piacciono maggiormente, e quali consigli daresti a una giovane donna che aspira a una carriera in questo settore?
Il lavoro di gestore è incredibilmente stimolante dal punto di vista intellettuale, perché porta a interagire con i team manageriali delle aziende, con gli analisti buy-side e sell-side, con strategist ed economisti. Si tratta di un ruolo tanto ampio quanto profondo. Amo anche l'obiettività del ruolo di gestore; siamo tutti valutati allo stesso modo, la performance è un dato di fatto.
È un lavoro che reputo molto equo e trasparente, che induce all'umiltà. In termini di carriera, incoraggerei innanzitutto le giovani donne ad entrare in questo settore. Consiglierei inoltre di trovarsi un mentore in un'altra divisione dell'azienda, che possa aiutarle a conoscere l'organizzazione e a ragionare in chiave strategica su un percorso di carriera. Credo che il ruolo di gestore sia ampiamente compatibile con la vita familiare.
Tammie Tang
Gestore di portafoglio, reddito fisso La nostra attuale posizione nei mercati del credito è improntata alla prudenza nei confronti di una lista crescente di fattori che metteranno in discussione lo status quo. Da molto tempo i mercati obbligazionari sono sostenuti da una domanda netta elevata. Questa tendenza è destinata probabilmente a indebolirsi con il ritiro dei principali acquirenti, tra le altre ragioni.
Le banche centrali mondiali, le aziende dotate di abbondanti riserve liquide e gli acquirenti istituzionali hanno iniziato a segnalare di avere meno ragioni per sostenere il mercato obbligazionario. Ci troviamo inoltre in una fase del ciclo in cui le imprese hanno incrementato notevolmente il livello di indebitamento, in particolare per finanziare le distribuzioni agli azionisti oppure un'attività aggressiva di fusione e acquisizione.
Il mercato finora ha mostrato scarsa preoccupazione e potrebbe prestare attenzione solo nel caso di uno shock per gli utili o per la fiducia. Prevedere i tempi esatti di questi due fenomeni potrebbe essere difficile. Il punto è che potrebbe bastare poco per creare tensioni sul fronte del servizio del debito. La recente riforma fiscale negli Stati Uniti è uno sviluppo favorevole, ma non ha incentivato le società a ridurre in misura significativa l'indebitamento.
Nella ricorrenza della Giornata internazionale della donna 2018, quali donne ti hanno ispirato?
Traggo molta ispirazione dalle donne che conosco bene: le donne della mia famiglia, del mio giro di amicizie e del mio gruppo di colleghi. Ognuna di esse possiede qualità che rispetto e ammiro, tra le quali spiccano generosità, altruismo e coraggio. Queste donne influenzano la persona che sono e i miei valori. Sono grata di poter imparare dalle loro esperienze, in particolare quando condividono le loro storie e le loro condizioni personali.
Quali aspetti del tuo lavoro di gestore ti piacciono maggiormente, e quali consigli daresti a una giovane donna che aspira a una carriera in questo settore?
Mi piace molto lavorare nel settore dell'asset management. Qui aiutiamo i clienti, siano essi investitori istituzionali o individui che risparmiano in vista della pensione, a gestire la propria ricchezza.
In qualità di gestore apprezzo il modo in cui interagiamo con gli altri – i nostri clienti e i nostri team – e con i mercati, che monitoriamo attentamente per scorgere i cambiamenti in grado di influenzare il nostro futuro. Mi piace il modo in cui puntiamo ad essere sempre un passo avanti agli altri. Nel complesso si tratta di un ruolo dinamico e stimolante. Se dovessi dare un consiglio, suggerirei alle giovani donne di lanciarsi in questa carriera.
Chi aspira a un ruolo di gestore deve innanzitutto prendere coscienza del fatto che dovrà avere la capacità di assumere rischi senza esitazione, nonché le abilità necessarie per assumere i rischi giusti, ossia quelli con un potenziale di rialzo nettamente maggiore del rischio di ribasso (un gestore può avere il controllo di un numero molto elevato di posizioni di rischio, di cui è in definitiva responsabile). Altre qualità che tornano utili in questo mestiere sono acute capacità di analisi, un forte interesse per i mercati e una buona propensione al lavoro di squadra.
Maya Bhandari Gestore di portafoglio, Multi-asset
Le prospettive economiche globali per i prossimi 12 mesi appaiono solide, con un ventaglio di indicatori economici favorevoli più ampio di quanto osservato in oltre un decennio: ad esempio, il 70% dell'economia mondiale registra una crescita superiore al trend. E le performance azionarie negli ultimi 12 mesi sono state in gran parte influenzate da queste buone notizie e dal loro impatto sugli utili societari, in netto contrasto con i cinque anni precedenti nei quali i rendimenti sono stati determinati principalmente dall'andamento delle valutazioni.
Dovendo giudicare il punto in cui ci troviamo nel ciclo economico, mi concentrerei su quattro rischi principali: il quadro emergente di un inasprimento sincronizzato della politica monetaria dopo un decennio di intensa espansione; le condizioni tese sui mercati del lavoro e l'aumento dei salari reali che, in assenza di un aumento della produttività, vanno a erodere direttamente i margini societari; l'eccesso di euforia, specialmente nelle valutazioni dei titoli di Stato ma anche in alcuni mercati azionari; e il rischio geopolitico.
Nel complesso manteniamo un'esposizione al rischio nei portafogli, seppure in chiave selettiva, in piazze azionarie come il Giappone, i mercati emergenti asiatici e l'Europa, dove il favorevole quadro macroeconomico reflazionistico globale non è adeguatamente scontato nelle quotazioni. Prediligiamo le materie prime (la classe di attivi per eccellenza privilegiata dalla reflazione) e abbiamo un'esposizione agli immobili commerciali britannici per le loro proprietà di diversificazione e reddito. I titoli di Stato core, per contro, presentano un profilo di rischio/rendimento particolarmente sfavorevole e i nostri fondi mantengono di conseguenza un rischio di duration ridotto.
Nella ricorrenza della Giornata internazionale della donna 2018, quali donne ti hanno ispirato?
Mia madre è ed è sempre stata la mia maggiore fonte di ispirazione. Devo molto della mia identità di donna a lei e ai suoi valori.
Sonal Sagar, Vice gestore di portafoglio/Analista senior, azioni britanniche
Anche se il FTSE 100 quota vicino ai massimi storici, il mercato azionario britannico continua a non godere del favore degli investitori. I fondi globali evitano tuttora la regione, e le azioni britanniche sono risultano tra le classi di attivi meno apprezzate a livello globale. L'incertezza dei lunghi negoziati sulla Brexit, il recente vigore della sterlina e la debole crescita interna, non certo favorita dal contesto difficile delle vendite al dettaglio, hanno chiaramente un effetto negativo sul clima di fiducia.
Di conseguenza, il mercato britannico presenta uno sconto di valutazione crescente rispetto ad altre economie sviluppate. Ciò di cui evidentemente non si tiene conto è che il 76% dei ricavi del FTSE 100 è generato al di fuori del Regno Unito, e il 34% dell'indice è classificato come difensivo. Questo disallineamento non sarà ignorato per sempre, e nel breve periodo è destinato a creare alcune opportunità estremamente interessanti per gli investitori attivi. Inoltre, come prevedibile, nel mercato britannico si registra una vivace attività di fusione e acquisizione, con imprese quali Fidessa, Laird, GKN, Aveva e UBM tutte impegnate in tentativi di acquisizione.
Il mercato britannico è inoltre interessato da una transizione, nelle parole e nei fatti, verso prassi aziendali più sostenibili e responsabili. In quanto gestore della strategia Threadneedle Ethical UK, trovo questo sviluppo estremamente incoraggiante e ritengo che riscuoterà un interesse crescente in futuro.
Nella ricorrenza della Giornata internazionale della donna 2018, quali donne ti hanno ispirato?
Ho la fortuna di incontrare regolarmente i team manageriali di molte imprese. È stato davvero rincuorante vedere un numero crescente di dirigenti donna varcare le porte negli ultimi anni. Tra le leader che mi hanno ispirato cito Carolyn McCall, che ha recentemente concluso un mandato settennale in veste di CEO di Easyjet, durante il quale è stata encomiata per l'eccellente performance operativa conseguita dalla società, e che sta per diventare CEO di ITV. Citerei anche Moya Greene, CEO di Royal Mail, che ha avuto un ruolo determinante nel rilancio della società. Spero di poter contribuire ad arricchire questa lista negli anni a venire.
Quali aspetti del tuo lavoro di gestore ti piacciono maggiormente, e quali consigli daresti a una giovane donna che aspira a una carriera in questo settore?
Amo le dinamiche vivaci del team e le continue discussioni sui temi macroeconomici, sui settori e sulle specifiche società quando si prendono decisioni di portafoglio. Tutto questo fa parte del processo d'investimento ed è un fattore determinante della performance.
Il settore è interessato da importanti cambiamenti; oggi la diversità è considerata un valore, soprattutto nel lavoro di squadra. Venendo ai consigli, per avere successo bisogna avere le spalle large, capacità di reazione e valori solidi. La convinzione è importante, ma dev'essere accompagnata dall'impegno e dal duro lavoro: l'attenzione ai dettagli è cruciale e viene premiata.
Lisa Lim
Gestore di portafoglio, Azioni Asia-Pacifico escl. Giappone Le azioni asiatiche presentano valutazioni interessanti. I fondamentali a lungo termine della regione rimangono robusti, sostenuti dalla crescita dei consumi di una classe media in espansione, specialmente in Cina e India. In Cina, le riforme dal lato dell'offerta continuano a incoraggiare il consolidamento dei settori tradizionali e la riduzione della leva finanziaria nelle società maggiormente indebitate.
Nel contempo, a fronte del miglioramento dei fondamentali aziendali, le società adottano una solida disciplina patrimoniale, distribuendo il capitale in eccesso agli azionisti: una prassi molto favorevole che sarà premiata dal mercato. Inoltre, i temi ESG assumono un ruolo sempre più importante nei programmi delle autorità e delle aziende, contribuendo a determinare nel lungo periodo un ulteriore miglioramento dei rendimenti nella regione. Questa sarà un'importante fonte di alfa per gli stock picker come noi.
Nella ricorrenza della Giornata internazionale della donna 2018, quali donne ti hanno ispirato?
Marie Curie, che è stata la prima donna a vincere un premio Nobel e la prima persona a riceverne due. Nonostante le difficoltà e le minori opportunità di istruzione che le donne avevano ai suoi tempi, Marie Curie è riuscita a sbaragliare tutti i pronostici e ad infrangere il "soffitto di cristallo" nel mondo della scienza dominato dagli uomini.
Da donna con una formazione scientifica e un dottorato in ingegneria trovo in questo grande ispirazione. Ma ciò che forse desta maggiormente la mia ammirazione è che Marie Curie ha conseguito tutti i suoi risultati con un'enorme passione, dando un grande contributo al mondo, capace ancora oggi di influire sulle nostre vite.
Quali aspetti del tuo lavoro di gestore ti piacciono maggiormente, e quali consigli daresti a una giovane donna che aspira a una carriera in questo settore?
Mi piace la combinazione tra stimolo intellettuale e responsabilità delle decisioni che prendo. In quanto madre di due bambini piccoli, il settore del risparmio gestito mi dà la possibilità di conciliare la mia vita familiare e le esigenze del mio lavoro. A quante aspirano ad una carriera in questo campo posso dire che, avendo lavorato sia nella consulenza di direzione aziendale sia nell'investment banking, il settore dell'asset management offre maggiore sostegno alle giovani madri.

Read 460 times Last modified on Giovedì, 08 Marzo 2018 11:36

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni