Mercoledi, 22 Agosto 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

La settimana appena trascorsa sul mercato primario, secondo l'analisi di Equita, è stata ancora debole in termini di volumi sul mercato del debito in Italia. L’unica operazione da segnalare è l’emissione unrated scadenza dicembre 2024 di Alerion Clean Power S.p.A. che ha chiuso l’offerta sul MOT lanciata il 19 giugno per un ammontare di € 150 mln e un rendimento pari al 3.75%.

Di seguito pubblichiamo i punti salienti del "Panorama: Mid-Year 2018 - Opportunities in a maturing cycle”, il consueto outlook di metà anno stilato da UBS Asset Management. Secondo gli esperti di UBS Asset Management l'aumento della volatilità e l'incertezza geopolitica incrementano il rischio e creano nuove opportunità nel panorama globale degli investimenti.

BNP Paribas annuncia l’emissione di una nuova serie di certificate Non-Stop Cash Collect su singole azioni con durata biennale fissa, cioè che non contempla la possibilità di scadenza anticipata. La nuova emissione offre premi potenziali con cadenza trimestrale, pari a un rendimento compreso tra l’1,0% (4,0% annuo) e il 2,7% (10,8% annuo).

La creazione di valore nel venture capital

Scritto da Lunedì, 02 Luglio 2018 10:56

La creazione di valore in un’asset class come il VC diventa sempre più essenziale vista la maturazione a cui è arrivato il sistema italiano. Nel nostro Paese, secondo uno studio di PwC dedicato all’impatto economico del private equity e del venture capital, le aziende che hanno nel loro azionariato fondi di VC hanno visto l’occupazione accelerare del 5,2%, contro il calo dello 0,3% registrato dall’Italia tra il 2004 e il 2014.

Gli eventi dell’ultimo mese hanno confermato la complessità dell’attuale quadro macroeconomico e finanziario. La “vulnerabilità”, che aveva caratterizzato i mercati finanziari nei primi mesi dell’anno, si sta trasformando in “fragilità”, due condizioni differenti.

Dopo la solida performance registrata tra gennaio e aprile, a maggio i titoli bancari italiani hanno perso bruscamente terreno a fronte del livello di rischio molto più elevato per l’Italia scontato dagli investitori. L’indice FTSE MIB Banks ha ceduto oltre il 19% nel mese in esame, più del doppio rispetto al calo evidenziato dal più ampio indice MSCI Italy nello stesso periodo.

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni