Venerdi, 22 Giugno 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Governo, Tria sta incontrando il favore dei mercati

Scritto da Venerdì, 01 Giugno 2018 12:37

La partenza della legislatura e la nomina all’economia di una figura come Tria sta incontrando il favore dei mercati, nell’ipotesi che gran parte delle annunciate misure espansive di politica fiscale, pari a circa il 5-6% del PIL, rimangano inapplicate e che il Presidente Mattarella abbia ricevuto piena rassicurazione circa l’assenza di un piano d’uscita dall’Euro.

Se si guarda a quello che è successo al mercato martedì 29 maggio, crediamo che la reazione sia stata esagerata. Si è scontato un aumento della probabilità di un’uscita dell’Italia dall’unione monetaria, evento che rimane improbabile. Nessuno dei principali partiti ha un genuino interesse a uscire dall’eurozona.

La recente incertezza politica e istituzionale italiana, con conseguente crisi di fiducia sul debito pubblico italiano, ha riportato sotto i riflettori il tema della tenuta finanziaria del Paese. Nel breve termine riteniamo che il livello di diversificazione dei nostri portafogli per asset class, aree geografiche, valutaria, e la limitata esposizione al sistema Italia non rendano necessario alcun intervento sull’asset allocation.

I recenti dati economici provenienti dalla Cina sono stati perlopiù in linea con o superiori alle attese, soprattutto le esportazioni e le importazioni hanno sorpreso positivamente, mentre gli aumenti dei prezzi sono stati leggermente più bassi di quanto generalmente atteso.

Se l’Italia non è in grado di formare un governo funzionante e il mercato continua a temere che il Paese possa lasciare l’area Euro, l’oro potrebbe ricevere una significativa spinta. Fin qui, tuttavia, le performance del metallo giallo sono state deludenti.

Abbiamo un target sull'S&P500 a 2.900 punti e pensiamo che gli investitori possano ancora ottenere un guadagno del 9-10% scegliendo il mercato statunitense. Gli utili hanno raggiunto un picco in termini di tassi di crescita, che non saranno più elevati come quelli dell’anno trascorso (quando avevano beneficiato della riforma fiscale).

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni