Martedi, 21 Agosto 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Abbiamo una view moderatamente ottimista sul petrolio, motivata dai cambiamenti che hanno influito sull’equilibrio tra domanda e offerta a livello globale, creando un contesto di deficit. Crediamo tuttavia che la pressione esercitata dai grandi importatori spingerà l’Arabia Saudita ad aumentare la produzione.

Published in ECO PRIMO PIANO

La politica è sempre uno degli argomenti centrali quando si parla di mercati emergenti, e in questo periodo al centro dell’attenzione troviamo l’America Latina. La vittoria di Maduro in Venezuela non è stata una sorpresa visto il collasso istituzionale che ha interessato il Paese, la cui situazione economica continua a peggiorare.

Published in OPINIONI

Il comparto del petrolio continua ad essere caratterizzato da fattori legati soprattutto alla carenza di offerta, in seguito alla riduzione della produzione da parte di importanti Paesi come Venezuela, Libia, Canada ed in prospettiva Iran, in seguito alle minacciate sanzioni USA che partiranno dal 4 novembre verso tutti i paesi che acquisteranno petrolio iraniano.

Published in ECONOMIA

Se cercate una metrica sana per determinare la crescita globale negli ultimi 10 anni, il consumo di petrolio è un ottimo candidato. Dal 2009, i consumi sono aumentati di oltre il 14%, raggiungendo lo scorso anno i 97,2 milioni barili al giorno, in linea con la crescita economica mondiale.

Published in ECONOMIA
Lunedì, 11 Giugno 2018 12:52

Il petrolio e il dollaro guidano i mercati

All’interno di un asset allocation bilanciata, le materie prime svolgono un importante ruolo di diversificatore, grazie ai loro rapporti di correlazione con le principali asset class. Prevediamo che questo ruolo sarà ancora più utile nei prossimi mesi nei quali crediamo sia possibile un graduale aumento della volatilità.

Published in Mercati

Abbiamo un target sull'S&P500 a 2.900 punti e pensiamo che gli investitori possano ancora ottenere un guadagno del 9-10% scegliendo il mercato statunitense. Gli utili hanno raggiunto un picco in termini di tassi di crescita, che non saranno più elevati come quelli dell’anno trascorso (quando avevano beneficiato della riforma fiscale).

Published in MERC PRIMO PIANO

La decisione degli Stati Uniti di recedere dall'accordo sul nucleare con l’Iran e di imporre nuovamente sanzioni al Paese ha creato un’ulteriore pressione al rialzo sul prezzo del petrolio. Questa decisione è stata presa in un contesto in cui i prezzi del greggio sono aumentati del 20% da inizio anno e in cui la produzione dell’OPEC è già al di sotto del target a causa dei problemi in Venezuela.

Published in ECONOMIA

Il prezzo del petrolio WTI è stabile dall’inizio dell’anno dopo aver visto, nel 2018, il miglior esordio in oltre un decennio e aver raggiunto un il livello massimo di 66,5 dollari a metà gennaio. All'inizio di febbraio, i prezzi del petrolio sono crollati di oltre l'8%, scendendo a 60,5 dollari a causa delle preoccupanti notizie riguardanti i fondamentali della domanda e dell’offerta.

Published in ECO PRIMO PIANO

Cosa ne pensate degli ultimi avvenimenti in Venezuela? Il presidente Nicolas Maduro ha recentemente annunciato l'intenzione della Repubblica del Venezuela di ristrutturare tutto il debito estero, riconoscendo come insostenibile l'attuale livello di debito del Paese.

Published in ECONOMIA

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni