Lunedi, 24 Settembre 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Subscribe to this RSS feed FINANZA PERSONALE

FINANZA PERSONALE

 NEWS

Arriva oggi in Italia Google Pay. Il nuovo servizio permette di gestire le carte di credito/debito direttamente nell’Account Google, consentendo di pagare in sicurezza su app e siti web e in tutti i negozi che supportano i pagamenti contactless e su tutte le property Google (inclusi Google Play e YouTube).

BNP Paribas annuncia il lancio di Smart Trade, l’innovativo servizio digitale dedicato al trading online di Certificate, quali Athena, Cash Collect, Bonus, Leva Fissa, Turbo e Mini Future. Tale servizio, completamente gratuito, è disponibile sul sito web investimenti.bnpparibas.it (il “Sito”).

BNP Paribas è la prima banca emittente a offrire questo tipo di servizio sul mercato italiano. Smart Trade consente agli utenti del Sito - registrati al servizio di Watchlist virtuale - di negoziare in maniera più intuitiva e veloce tutti i Certificate di BNP Paribas e/o Società del gruppo, attraverso la piattaforma online di selezionati intermediari finanziari, senza mai abbandonare il Sito.
Il primo intermediario partner di BNP Paribas nello sviluppo di Smart Trade è Directa SIM, operatore con sede a Torino, che ha acquisito negli anni una profonda esperienza nel settore dei servizi di trading online, offrendo soluzioni innovative e caratterizzate da un’estrema facilità di utilizzo. Il collegamento al Sito per la negoziazione dei prodotti finanziari avviene in piena sicurezza e nel totale rispetto della riservatezza dei dati, tramite l’innovativo canale delle connessioni API, che operano in tempo reale tra diverse piattaforme informatiche.
Oltre ad avere il vantaggio della semplicità di negoziazione, gli investitori possono visualizzare i propri Certificate in un’unica schermata all’interno della sezione Portafoglio, dove è possibile verificare le performance dei propri investimenti in tempo reale, impostare soglie di alert e ricevere notifiche. Per ciascun prodotto, infatti, si possono stabilire livelli limite su vari indicatori – lettera, denaro, distanza dalla barriera, livello di leva, ecc. – raggiunti i quali si viene informati tramite e-mail, in modo da poter monitorare l’andamento del mercato in maniera efficace, in ogni momento e da qualsiasi luogo.
All’interno della sezione Portafoglio, l’utente può trovare anche un’ampia serie di informazioni riguardanti la tipologia e il sottostante del Certificate acquistato, la quantità, l’investimento iniziale, la quotazione attuale del prodotto scelto e la relativa scadenza, oltre a poter gestire la compravendita degli strumenti finanziari. Andrea Magnani, Head of Distribution Italy – Global Markets di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, ha commentato: “Smart Trade si colloca nell’ambito della strategia in Italia di BNP Paribas di offrire prodotti e servizi personalizzati, digitali e innovativi a supporto delle proposte commerciali dei nostri clienti. BNP Paribas offre, infatti, un servizio integrato che va dall’ideazione del prodotto allo sviluppo per gli intermediari nostri partner di strumenti dedicati, volti ad agevolare la gestione delle proprie relazioni commerciali e, oggi con Smart Trade, a migliorare la user experience in sede di negoziazione.”
Luca Comunian, Head of Distribution Marketing & Communication – Global Markets di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, ha dichiarato: “In un contesto di mercato caratterizzato da una rapida innovazione tecnologica e da una regolamentazione che spinge verso una sempre più intensa collaborazione tra emittenti e distributori, per migliorare il servizio per l’investitore finale, siamo orgogliosi di aver portato sul mercato, primi in Italia e in Europa, un servizio in grado di coniugare la semplicità di negoziazione con una serie di servizi a valore aggiunto che permetteranno agli investitori di seguire e gestire meglio i propri investimenti in Certificate. Tutto questo viene effettuato direttamente dal sito di BNP Paribas e in forma completamente gratuita per gli utenti già iscritti ad altri servizi del portale della Banca.
Gabriele Villa, Head of International Business Development – Directa SIM, ha concluso: “Il nostro modello di business e target di clientela ben si adatta alle potenzialità di Smart Trade. La collaborazione con BNP Paribas si integra perfettamente con la nostra filosofia di intermediario finanziario innovativo, pronto a sfruttare le nuove tecnologie per migliorare i servizi per i clienti, garantendo loro un servizio di intermediazione sicuro, efficiente e con commissioni tra le più competitive in Europa.”

Smart Trade è disponibile al link https://investimenti.bnpparibas.it/smart-trade. All’interno di questa pagina, è possibile scoprire tutte le funzionalità e i vantaggi del nuovo servizio. Inoltre, accedendo alla sezione TUTORIAL di Smart Trade, è presente una dettagliata guida al primo utilizzo del servizio.

Dopo un competitivo processo di selezione durato due anni, il provider di servizi di pagamento internazionale Planet ha stipulato un contratto esclusivo triennale per la fornitura di servizi di shopping Tax Free negli Emirati Arabi Uniti (EAU).

BFF Banking Group – leader nella gestione e smobilizzo pro soluto dei crediti commerciali vantati nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni in Europa – e Pfizer – azienda leader nel mercato mondiale operante nel settore della ricerca, della produzione e della commercializzazione di farmaci – hanno concluso un accordo che estende la gestione dei crediti a tutto il sistema di distribuzione, incluse farmacie, case di cura e grossisti.

Il Gruppo Intesa Sanpaolo ha deciso di avviare una serie di interventi per venire incontro alla situazione di emergenza creatasi in seguito al crollo del ponte Morandi di Genova. In particolare, la banca ha deciso di procedere con la remissione unilaterale dei mutui prima casa a favore di tutti coloro che si trovano a pagare un finanziamento per un immobile sito nella “zona rossa” che verrà dichiarato inagibile e non più abitabile oppure abbattuto.

I prestiti alle famiglie continuano a recuperare punti e performano molto bene anche nel mese di giugno. L’ultimo Osservatorio di PrestitiOnline.it registra due importanti particolarità. La prima è l’importo medio richiesto ed erogato nei primi sei mesi del 2018: è 11.300 euro quello domandato, cresciuto di quasi 250 euro rispetto allo scorso semestre, è 11.437 euro quello concesso (prima 11.383 euro).

Pagina 1 di 33

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni