Venerdi, 22 Giugno 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

Gli interessi della Russia e dell'Arabia Saudita - i due maggiori produttori tra i firmatari dell’accordo di Vienna - sono ora allineati nella direzione di un graduale aumento della produzione. I due paesi sono destinati a raccomandare un aumento dell’offerta di circa 750.000 bpd alla riunione OPEC.

Published in ECO HIGHLIGHT

Nell’ultimo mese azioni e obbligazioni della maggior parte dei paesi emergenti hanno ceduto fortemente, con perdite in alcuni casi a due cifre percentuali. Per contro, i mercati azionari sviluppati hanno addirittura guadagnato leggermente a maggio, grazie in primo luogo ai rialzi dei corsi negli USA. Allo stesso tempo si osserva una netta differenziazione tra i diversi paesi emergenti.

Published in ECONOMIA

Da qualunque punto di vista la si guardi, la crescita cinese sta rallentando, e in particolare lo sviluppo degli investimenti obbligazionari – come confermato dai dati domestici. I leader cinesi hanno reso prioritarie la riduzione del rischio, la stabilità finanziaria e il contenimento della leva, e il focus è quindi passato da “crescita ad ogni costo” a “crescita di qualità”.

Published in ECO PRIMO PIANO

Sulla scia delle parole di Peter Praet di settimana scorsa che hanno agitato i mercati, gli investitori hanno supposto un annuncio della BCE sulla conclusione del QE a fine 2018 con un primo rialzo dei tassi solo a metà 2019. Questo ha portato inoltre ad aspettarsi che la BCE condizioni le proprie decisioni sulla base dei dati a sua disposizione.

Published in MERC HIGHLIGHT

Nelle ultime settimane l’attualità finanziaria guarda con attenzione al caso “Italia”, che ha sorpreso gli operatori con uno scenario completamente differente da quello di qualche mese fa, quando gli ottimi risultati in termini di performance e sovra performance non lasciavano presagire nulla.

Published in ECO PRIMO PIANO
Lunedì, 11 Giugno 2018 12:52

Il petrolio e il dollaro guidano i mercati

All’interno di un asset allocation bilanciata, le materie prime svolgono un importante ruolo di diversificatore, grazie ai loro rapporti di correlazione con le principali asset class. Prevediamo che questo ruolo sarà ancora più utile nei prossimi mesi nei quali crediamo sia possibile un graduale aumento della volatilità.

Published in Mercati

Non vediamo i recenti aumenti dei premi del credito e l’indebolimento della moneta come un segnale di deterioramento dei fondamentali nei mercati emergenti. Piuttosto, crediamo che la crescita dei tassi di interesse USA e un dollaro più forte siano d’ostacolo per l’intera asset class, e il mercato si sta focalizzando in particolare su questi fattori.

Published in ECO PRIMO PIANO

Nelle ultime giornate si sta animando la discussione sulle future mosse delle banche centrali. Ieri diverse dichiarazioni di membri BCE hanno lasciato intendere che la riunione del 14 giugno sarà live, ossia Draghi renderà noto in maniera più o meno dettagliata le sue intenzioni sul futuro del QE (che formalmente scade a settembre).

Published in MERC HIGHLIGHT

A seguito dei brillanti risultati del 2017 e del buon inizio di 2018, il mercato azionario turco è stato interessato da elevati livelli di volatilità, in particolare da aprile, causati principalmente da una combinazione di incertezza politica e squilibri macroeconomici.

Published in ECO HIGHLIGHT

L’Eurodollaro torna finalmente a superare la resistenza posta a 1,1745 mentre la moneta unica si rafforza contemporaneamente anche contro il franco svizzero a 1,16. Ciò non dovrebbe sorprendere più di tanto perché se è certamente vero che il Governo di cambiamento guidato da Giuseppe Conte ha incassato la fiducia al Senato,

Published in INVESTIMENTI
Pagina 1 di 16

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni