Martedi, 21 Agosto 2018
Loading feeds...

Custom Logo Design

La posizione di politica monetaria della PBOC sembra improvvisamente molto più difficile da interpretare. La scorsa settimana, la banca centrale della Cina ha deciso di non seguire la Federal Reserve nel rialzo dei tassi. Ciò ha sorpreso i mercati, che invece si aspettavano facesse esattamente questo, aumentando i tassi proprio come aveva fatto le tre volte precedenti.

Mentre gli investitori cominciano a chiedersi se la “narrativa” sulle tensioni legate alla guerra commerciale sia veramente un traino per il dollaro, il biglietto verde inizia a perdere terreno. Il Dollar index infatti sta scivolando nonostante le monete del G10 continuino a recuperare posizioni:

Petrolio, una lunga estate calda

Scritto da Giovedì, 05 Luglio 2018 16:25

A nostro avviso, quest’estate i prezzi del petrolio toccheranno i massimi livelli raggiunti da diversi anni a questa parte, spinti dalle sanzioni politiche e dalla riduzione delle scorte e delle giacenze. Anche la richiesta di greggio resta solida, con l'Agenzia Internazionale per l'Energia (IEA) che prevede una domanda globale in crescita di 1,4 milioni di barili al giorno (mbd) per quest'anno e per il prossimo.

Dopo le elezioni di giugno, che hanno conferito al primo turno la maggioranza assoluta al presidente in carica Recep Tayyip Erdoğan, Raiffeisen Capital Management fa il punto sulle sfide che il presidente turco dovrà affrontare con il nuovo governo che presterà giuramento lunedì 9 luglio.

Aviva Investors, l'asset management globale di Aviva plc ("Aviva"), ha rivisto la sua esposizione sull’azionario dei mercati emergenti, passando da overweight a neutral, alla luce degli sviluppi economici e politici negli Stati Uniti che hanno influenzato l’outlook sui mercati finanziari globali e le prospettive economiche.

Nonostante le divergenze tra i membri dell’OPEC e un gruppo di Paesi non OPEC, il vertice del 22 giugno ha segnato il raggiungimento di un accordo su un aumento della produzione di petrolio pari a 1 milione di barili al giorno. In realtà, l'accordo, di fatto, porterà a un incremento della produzione giornaliera di circa 700 mila barili,

Testata registrata al tribunale di Milano, N. 40 del 14/02/2014
Direttore responsabile: Gabriele Petrucciani
Copyright © 2013 Brave Editori Srl - Tutti i diritti riservati

 

Chi siamo - Contatti - Privacy - Disclaimer - Condizioni